La tua libreria
Scegli la tua newsletter
facebook

La vita in famiglia è bellissima (da prenderne nota)

la vita in famiglia è bellissima

Oggi lancio due link, uno di tipografia digitale e uno invece più personale, ma che potrebbe comunque interessare chi si occupi di letteratura e impaginazione digitale.

Il primo parla delle note a piè di pagina. Cosa sono le note in digitale? Sono davvero diverse da quelle analogiche? Iniziamo a parlarne in questo articolo sul blog di ePubEditor, vedendo anche come vengano gestite dal tool di editing di contenuti digitali per eccellenza.

Il secondo, dicevo è più personale: è uscito un mio nuovo ebook per Quintadicopertina, La vita in famiglia è bellissima. La particolarità digitale in questo caso non è tanto nel contenuto, ma nel processo di scrittura e di condivisione del testo. Questo ebook infatti raccoglie una serie di brevi dialoghi e racconti scritti dal sottoscritto su facebook. Non pubblicati su facebook, scritti direttamente su facebook. Per due anni circa ho usato facebook come quaderno di appunti per raccontare episodi di vita familiare, utilizzando i like e i commenti ricevuti come termometro della qualità dei pezzi stessi. Alla fine (se di fine si può parlare, visto che il processo continua ancora) ho raggruppato tutti i pezzi che avevano funzionato meglio sul social network organizzandoli all’interno di un ebook.

Il risultato è un testo omogeneo per temi, che si rivolge ad un pubblico di lettori che non è estraneo ai contenuti del testo, perché in parte ha collaborato alla selezione dei testi stessi.

Il processo ritorna poi su facebook: ogni racconto ha un pulsante che permette di condividere su facebook quello che si sta leggendo nell’ebook. Tutto nasce e tutto torna a Facebook, un po’ come l’apeiron.

Una nota per i tipografi digitali che abbiano voglia di spulciare nel codice: in teoria questa cosa, condividere un racconto su facebook, non si potrebbe fare in ePub o Kindle, in genere ci si basa su soluzioni javascript based. Ma dopo qualche ora di lavoro ho trovato un modo per poterlo fare anche con il buon vecchio xml.

Buona lettura

22. giugno 2016 by fabrizio venerandi
Categories: ebook news | Leave a comment

Leave a Reply

Required fields are marked *