Chi è Fabrizio Venerandi [dettaglio]

È cofondatore, con Maria Cecilia Averame, della casa editrice Quintadicopertina (2010). All’interno della casa editrice segue gli sviluppi della narrativa interattiva, della programmazione dei libri elettronici, della creazione di riviste digitali e cartacee a partire da un unica marcatura XML. È stato coordinatore della collana Polistorie, prima in Italia a pubblicare testi ebook per lettura non lineare. Tra gli autori pubblicati: Enrico Colombini, Stefania Fabri, Mauro Mazzetti, Antonio Koch. Ha seguito personalmente il progetto di conversione di Alfabeta2, da rivista edicola formato tabloid a ebook ipertestuale. LG Argomenti, HP Accaparlante sono riviste progettate da Venerandi in XML per una uscita in stampa tipografica e contemporaneamente in versione ebook.

È tra gli ideatori della collana sperimentale Abbonamento all’autore con la quale, dal 2011 al 2014, è stato possibile abbonarsi a diversi scrittori e ricevere in formato ebook le opere in fase di scrittura, man mano che venivano completate. Tra gli autori pubblicati, Gianluca Morozzi, Francesca Genti, Francesco Forlani.

Sempre per Quintadicopertina ha co-ideato il Jukebooks, un macchinario software che permette di acquistare singoli racconti e di assemblarli al volo in un ebook la cui composizione è quindi decisa dal lettore.

Dal 2011 è docente di progettazione ebook al Master Editoria della Cattolica di Milano. Con ebookdesignschool ha tenuto corsi e laboratori in diverse città d’Italia. Dal 2016 ha affiancato all’attività dal vivo anche quella di lezione a distanza tramite lezioni live via YouTube.

I laboratori sono caratterizzati da lezioni pratiche di insegnamento del cuore dei libri digitali: XML, XHTML, CSS e specifiche ePub.

Diplomato al Liceo Classico D’Oria di Genova, si è successivamente laureato in Lettere Moderne con una tesi sulla fortuna scenica di August Strindberg. Ha continuato a studiare materie umanistiche presso l’Università, affiancandovi esperienze di lavoro e di autoformazione in campo informatico. Conosce XML, XHTML, CSS, Javascript, XQuery, SVG ed ha una conoscenza generale del mondo dell’informatica e della programmazione script. Ha lavorato presso case editrici di scolastica come impaginatore, utilizzando diversi programmi di DTP come XPRESS e InDesign.

Ha seguito diversi corsi e mooc di aggiornamento informatico, dalla gestione metadati alla programmazione Python. Ha gestito diversi CMS (Joomla, WordPress), con personalizzazione dei template e dei plugin.

È scrittore di libri, di ebook digitali, di interactive fiction e MUD. Con il collettivo bib(h)icante è poeta e performer.

Nel 1999 ha partecipato a Ricercare ’99, presentano i suoi lavori in versi, pubblicati poi su Versodove e nelle raccolte Il trionfo dell’impiegato (Zona, 1999), Il doctoribus cadde (ifiglibelli 2001), Monitor (ifigliebelli 2002), Rekiem (S&L 2004), Lavori di bocca (con il collettivo bib(h)icante, (BCE, 2009), Poesie Elettroniche (Quintadicopertina 2016).

In prosa ha pubblicato il testo sperimentale Pantagrognomicon (Di Salvo, 2002), L’amore è un cavolfiore (Coniglio, 2006), Altea e loscimmiotto (BCE, 2009), L’ultima avventura del signor Buonaventura (Zona, 2010), Ezekias contro le donne gatto del pianeta Smirt (Delos, 2015), La vita in famiglia è bellissima: (se sai come smettere) (Quintadicopertina, 2016), Il mio prossimo romanzo (Antonio Tombolini Editore, 2017).

Ha scritto e programmato opere di narrativa/poesia interattiva e non lineare: NeoNecronomicon (primo MUD italiano, con Alessandro Uber, 1989), Natalie (interactive fiction, 2005), Chi ha ucciso David Crane (Quintadicopertina, 2010), L’incredibile avventura di Carlo (narrazione interattiva per bambini presentata al Salone del Libro di Torino nel 2015, online), Poesie Elettroniche (Quintadicopertina 2016) opera di electronic poetry in EPUB3 con prefazione di Gino Roncaglia, Della terra, del corpo, del niente e delle sue parti, installazione temporanea di electronic poetry per Riscrizione di mondo #2, a cura di Gianluca Codeghini e Andrea Inglese, Maggio 2017, Milano, Mens e il regno di Axum (hypertext fiction, vincitrice premio Marmellata d’avventura 2018).

Dal 2003 al 2006 ha scritto mensilmente racconti della serie io e ce per la rivista Macworld Italia.

Studi accademici

I testi di poesie, prosa e la collana di testi interattivi Polistorie diretta dal 2010, sono stati oggetto di tesi e studi:

  • Soggetto, oggetto e istituzioni letterarie: La nuova fenomenologia critica applicata alla poesia italiana successiva alla Linea Lombarda e alla Neoavanguardia, Gabriele BELLETTI, Université de Nantes et de l’Université de Florence, 2016.
  • “«Cuore à la coque»: una lettura che «non finisce mai»”, in Non finito. Opera interrotta e modernità, a cura di Anna Dolfi, Firenze University Press, 2015.
  • “Il libro infinito: la narrativa italiana scopre l’ebook”, di Bianca Gai, in Ritorno a Babele – esercizi di globalizzazione, Neos edizioni, 2013.
  • Teoria e pratica degli ipertesti narrativi in ambito italiano, Marcello Ferrara, Università di Bologna, 2012.

Premi

  • 2018 – Menzione speciale per Poesie Elettroniche al Grand Prix Möbius
  • 2018 – Premio Marmellata d’avventura per Mens e il regno di Axum