logo carta del docente

Puoi utilizzare con noi la tua Carta del Docente. Contattaci per sapere come.

Quintadicopertina Factory

Scopri i nostri ebook

Kindle

iPad e eReader

ebook?

FAQ: Tutto ciò che non avresti mai osato chiedere rispetto all'editoria digitale. Scopri anche come comprare i nostri ebook e quale è il formato migliore per il tuo lettore.

Revolyutsiya - La crisi ucraina da Maidan alla guerra civile

A cura di Matteo Zola

contributi dalla redazione di East Journal – (Davide Denti; Pietro Rizzi; Oleksiy Bondarenko)

Ed. Quintadicopertina, in collaborazione con East Journal

È cominciata con una protesta per la mancata firma dell’accordo di associazione tra Unione Europea e Ucraina, ma il malcontento covava sotto la cenere da molto tempo. Sono seguiti i cortei, le molotov, i cecchini, i morti, la fuga del presidente Yanukovich e la realizzazione di un nuovo governo.

Ci hanno detto che erano europeisti e democratici, poi nazionalisti ed estremisti, infine fascisti e autoritari: ma cosa è successo davvero in piazza Indipendenza e quali sono le ragioni e le anime della protesta? Poi è stata la volta della Crimea, con le sue truppe paramilitari senza mostrine, che ha portato all’intervento di Mosca e l'annessione, la reazione occidentale e le opposte propagande. Infine la crisi nell’est del paese, in quel Donbass ormai teatro di una guerra civile.

I giornalisti della redazione di East Journal hanno seguito il susseguirsi degli eventi penetrando i chiaroscuri dei fatti più controversi senza facili entusiasmi per questa o quella parte in causa, ma cercando di farsi spazio tra le propagande, per avvicinarsi il più possibile alla verità dei fatti. Fatti che non raccontano di buoni contro cattivi, ma di un conflitto che ha i suoi beneficiari sotto ogni bandiera, i suoi profittatori, i suoi mandanti e le sue vittime.

La crisi ucraina è la seconda ad insanguinare l'Europa dopo la caduta del Muro, e come in Jugoslavia negli anni Novanta l'opinione pubblica si trova divisa e polarizzata. Ma le chiavi di lettura ideologiche non aiuteranno a capire. East Journal cerca, con questo testo, di offrire qualche elemento di comprensione in modo semplice ma non banale, per aiutare il lettore a farsi un'idea, senza verità da vendere.

Il curatore

Matteo Zola, classe 1981, è giornalista professionista dal 2011. Ha lavorato per tre anni a Narcomafie, occupandosi di crimine organizzato transnazionale. Collabora con Nigrizia, il Reportage, Guerre e Pace, occupandosi di politica internazionale con particolare attenzione all'Africa sub-sahariana e all'Europa orientale.

Nel 2010 fonda East Journal, quotidiano on-line di politica e cultura dell'Europa centro-orientale. Nel tempo libero si occupa di critica letteraria e poesia.

joomla template